Archivi tag: TAXI

MILANO: TENTA DI VIOLENTARE DUE ANZIANE SCESE DAL TAXI, ARRESTATO RICHIEDENTE ASILO

Un richiedente asilo della Guinea è stato arrestato a Milano per violenza sessuale. Le vittime sono due donne in età, madre e figlia di 84 e 67 anni, palpeggiate davanti al portone di casa loro in zona Comasina.

L’episodio è avvenuto verso l’1.20 della notte tra giovedì e venerdì. L’uomo, 24enne con precedenti, girava per il quartiere ubriaco su un monopattino quando, secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine, ha visto le signore scendere da un taxi: erano di ritorno dall’ospedale.

L’assalto

La prima ad essere aggredita è stata la madre, palpeggiata al seno mentre apriva il cancello dell’abitazione; la figlia, invece, è stata aggredita mentre risaliva sul taxi per proseguire la corsa. A quel punto il 24enne si è spogliato e ha tentato di spingere la 67enne dentro la vettura.

Il tassista e un passante sono intervenuti in soccorso delle due donne, dando l’allarme al 112. Sul posto è arrivata la polizia, che ha bloccato il ragazzo.

La posizione del richiedente asilo, con precedenti per furto, resistenza e rapina, sarà ora valutata dall’Ufficio immigrazione della questura, che potrebbe optare per l’espulsione.

Fonte: qui

Il commento di Silvia Sardone

ORA UBER SI ALLEA CON LA NASA: ARRIVANO I PRIMI TAXI VOLANTI?

Uber è pronta a portarci nel futuro. E sembra farlo anche in maniera decisa e veloce. L’azienda che offre un servizio di trasporto automobilistico privato ha stretto un accordo con la Nasa per dei “taxi volanti”

L’accordo per il futuro

Uber ha raggiunto un accordo con la Nasa per sviluppare un software per la gestione di “taxi volanti” e i primi modelli inizieranno a volare, in via sperimentale, nel 2020. Lo ha detto il chief product officer di Uber, Jeff Holden, precisando che i primi voli di prova si terranno a Los Angeles e che le auto volanti potranno andare a 200 miglia all’ora. I test successivi si terranno a Dallas/Fort Worth.

La Nasa ha utilizzato l’autorizzazione per volare a bassa quota per sviluppare razzi fin dalla fine degli anni ’50.

Il servizio, come riporta Leggo, si chiamerà UberAIR, parte di un progetto più ampio di della società ‘Elevate’. Questo prevede la realizzazione di una serie di piccoli velivoli elettrici, a decollo e atterraggio verticale, capaci di ospitare fino a 4 persone per condividere spostamenti aerei in aree densamente abitate.

Niente di meno di quello che già fa Uber, peccato che ora l’azienda con sede a San Francisco si prenderà anche il traffico dei cieli. Il servizio, giurano dall’azienda, sarà competitivo nei prezzi.

Fonte: Qui