Archivi tag: PIZZA

POI LʼARTE DEL PIZZAIOLO NAPOLETANO È PATRIMONIO DELLʼUNESCO

L’arte del pizzaiolo napoletano è patrimonio culturale dell’umanità Unesco“. Lo annuncia il Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina su Twitter. Dopo 8 anni di negoziati internazionali, è stata riconosciuta che la creatività alimentare napoletana è unica al mondo.

Per l’Unesco, si legge nella decisione finale, “il know-how culinario legato alla produzione della pizza, che comprende gesti, canzoni, espressioni visuali, gergo locale, capacità di maneggiare l’impasto della pizza, esibirsi e condividere è un indiscutibile patrimonio culturale. I pizzaiuoli e i loro ospiti si impegnano in un rito sociale, il cui bancone e il forno fungono da “palcoscenico” durante il processo di produzione della pizza.

Ciò si verifica in un’atmosfera conviviale che comporta scambi costanti con gli ospiti. Partendo dai quartieri poveri di Napoli, la tradizione culinaria si è profondamente radicata nella vita quotidiana della comunità. Per molti giovani praticanti, diventare Pizzaiuolo rappresenta anche un modo per evitare la marginalità sociale”.

L’Organizzazione delle Nazioni Unite ha premiato ‘ il lungo lavoro del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali che nel 2009 aveva iniziato a redigere il dossier di candidatura con il supporto delle Associazioni dei pizzaiuoli e della Regione Campania, superando i pregiudizi di quanti vedevano in questa antica arte solo un fenomeno commerciale e non una delle piùalte espressioni identitarie della cultura partenopea. Il dossier della candidatura e la delegazione sono stati coordinati dal professor Pier Luigi Petrillo.

Fonte: qui

18 ANNI, SPOSA UNA PIZZA: “LE HO MESSO IL PAPILLON E CI SIAMO SCAMBIATI GLI ANELLI” (L’ALBUM DI “NOZZE” DIVENTA VIRALE)

Chi non ama la pizza? Gustosa, croccante, veloce da mangiare. Ma c’è chi da questa passione ha fatto nascere un vero e proprio amore.

Christine Wagner, 18 anni, ha “sposato” una pizza. Accade a Baltimora, negli Stati Uniti.

Come riporta il sito Metro.co.uk, Christine, che adora Margherita e Capricciosa, dopo essersi imbattuta nel vestito da sposa della nonna ha preso la bizzarra decisione: convolare a giuste nozze con la pizza.

 Marcy Harris, la fotografa di Christine, ha allestito allora un vero e proprio matrimonio.

Come riporta Leggo, al trancio di pizza è stato messo il papillon.

E gli sposi si sono perfino scambiati gli anelli, fatti di caramella.

Neanche a dirlo, le foto delle bizzarre nozze sono diventate virali.

Fonte: Qui

“INSEGNIAMO AL MONDO COME SI FA LA PIZZA”, LA RICETTA DI CASA SURACE IMPAZZA SUL WEB

Un “cuofano” di salsa di pomodoro, una “vrangata” di mozzarella fiordilatte e un “filicchio” di olio di zio Tonino.

Dopo la ricetta tradizionale degli spaghetti al sugo, ora i comici di Casa Suracesvelano al mondo come preparare una pizza ‘Made in Italy’.

“Non è che non capiscono la lingua, non capiscono il gusto”, è il commento della nonna del Sud che si legge nel filmato postato su Facebook.

Basta impasto da supermercato, ketchup al posto del pomodoro e ananas e banane come condimenti, la vera pizza margherita è tutta un’altra storia.

E lo sanno bene anche gli utenti del web, che hanno premiato la video-ricetta con una pioggia di like e condivisioni.

Fonte: Qui

DAL FERRO AL PHON: TUTTI I METODI D’EMERGENZA PER RISCALDARE LA PIZZA

Per molti la pizza riscaldata è ancora più buona di quella appena uscita dal forno.

Probabilmente perché è più croccante e il formaggio fonde ancora di più, ma non è sempre facile avere buoni risultati. Il modo più rapido è quello di mettere la pizza nel microonde per 30 secondi, ma c’è il rischio che diventi molliccia. Il sito Foodbeast ha stilato un elenco dei 5 modi possibili per riscaldare la pizza.

MICROONDE C’è chi assicura che basta un bicchiere d’acqua per migliorare gli effetti della pizza riscaldata nel microonde. 

FORNO In caso si scelga il forno il consiglio è di mettere le fette nel forno per una decina di minuti.

Meglio accendere il grill a temperatura media e mettere gli avanzi di pizza nella parte alta, posizionandoli direttamente sulla griglia. 

FERRO DA STIRO E PHON Questa è la soluzione d’emergenza per coloro che non hanno un forno a portata di mano.

Dopo aver acceso il ferro da stiro bisogna prima posizionare la fetta di pizza sulla piastra bollente, con la crosta rivolta verso il basso, quindi passarci sopra l’asciugacapelli caldo, tenendolo ad una distanza di circa 15 centimetri.

PADELLA Il primo passo è di riscaldare la padella antiaderente a fuoco basso prima di adagiarvi la fetta di pizza per un paio di minuti, così che la crosta diventi bella croccante.

Fatto questo, come riporta Leggo, si aggiungono due gocce di acqua e poi si copre la padella con un coperchio, per permettere al vapore di sciogliere il formaggio.

Fonte: Qui