Archivi tag: MAROCCHINO

BRINDISI, ANCORA UN MAROCCHINO ESPULSO: PROGETTAVA UN ATTENTATO

Un altro straniero è stato espulso dal territorio italiano per motivi di sicurezza. Si tratta di un marocchino di 25 anni che è stato denunciato per essersi più volte reso responsabile del reato di molestie a sfondo sessuale nei confronti del personale femminile che lavorava all’interno del centro in cui era ospite.

In seguito è stato arrestato per aver aggredito violentemente alcuni carabinieri che tentavano di identificarlo.

Dagli approfondimenti sul suo conto è emerso che, durante la detenzione, in base alle dichiarazioni rese dagli altri detenuti, avrebbe asserito di appartenere all’Isis e di voler compiere un attentato dinamitardo nella città di Brindisi.

Per questi motivi è stato rimpatriato, con accompagnamento nel proprio Paese, con un volo decollato dalla frontiera aerea di Milano Malpensa verso Casablanca.

Con questa espulsione, la 17^ del 2018, il Viminale fa sapere che sono 254 i soggetti gravitanti in ambienti dell’estremismo religioso espulsi con accompagnamento nel proprio Paese, dal 1 gennaio 2015 ad oggi.

Fonte: qui

MILANO, MAROCCHINO UBRIACO SI METTE A NUOTARE NUDO NEL NAVIGLIO PAVESE

Nudo nei navigli. Stava così un marocchino, per di più completamente ubriaco, a Milano. I carabinieri della pattuglia mobile di zona di Porta Magenta se lo sono trovati davanti, in presa diretta, mentre a nuoto risaliva il Naviglio Pavese. Erano le due e quaranta della notte tra venerdì e sabato.

Diverse persone si erano frattanto radunate per vedere il marocchino che nuotava ed erano anche partite le chiamate al numero di emergenza 112, che non si sono rivelate necessarie visto appunto il transito casuale della pattuglia sull’Alzaia, più o meno all’altezza del recente complesso immobiliare tra via Magolfa e il Naviglio. L’uomo è stato bloccato: è un marocchino di 21 anni, in quel momento preda dell’effetto dell’alcol.

La nuotata nel Naviglio era solo la ciliegina sulla torta di una serie di azioni ben più pericolose che lo hanno portato all’arresto per danneggiamento aggravato. Il 21enne aveva infatti sfondato una vetrina di un negozio lungo il Naviglio, poi aveva preso una bicicletta del bike sharing e l’aveva gettata in acqua e aveva fatto lo stesso con un cassonetto dell’Amsa.

Infine il marocchino – ancora in preda ai fumi dell’alcol – aveva deciso di spogliarsi e tuffarsi a sua volta per compiere la traversata a nuoto. Ed è in quel mentre che i carabinieri lo hanno sorpreso.

Fonte: qui

Fact checking

LE TRE FIGLIE DI GIACOBBO AGGREDITE A COLPI DI BOTTIGLIA DA UN MAROCCHINO

Paura per le tre figlie di Roberto Giacobbo, conduttore della trasmissione Rai Voyager. Secondo quanto riferito dal Corriere, le ragazze sono state aggredite e rapinate a Roma, mentre stavano passeggiando nelle vicinanze di Trastevere.

Un uomo di origine maghrebina le ha minacciate con una bottiglia, chiedendo loro soldi e telefoni cellulari. Quando una delle vittime si è messa a urlare per chiedere aiuto, il maroccchino ha cercato di colpirla alla testa.

Abdel Jabar El Karafli, 29enne già noto alle forze dell’ordine, già sottoposto all’obbligo di firma, è fuggito ma poco dopo è stato rintracciato da una pattuglia del commissariato che lo ha bloccato.

Arrestato un marocchino, le indagini

L’arresto è stato convalidato dal gip e il giovane è rinchiuso a Regina Coeli in attesa del processo. Il sospetto di chi indaga però è che il marocchino sia responsabile anche di altre rapine messe a segno fra Trastevere e Borgo Pio ai danni di donne indifese, tra cui due turiste americane. Le figlie del giornalista sono state soccorse dalla polizia e dall’Ares 118.

La giovane ferita è stata accompagnata al vicino ospedale Santo Spirito e dimessa con qualche giorno di prognosi. Gli investigatori stanno analizzando le denunce presentate negli ultimi giorni in centro per verificare se ci siano stati anche altri episodi dello stesso genere.

Fonte: qui

Fact checking

COI GENITALI ALL’ARIA, MAROCCHINO RISCHIA IL LINCIAGGIO

Ubriaco ha molestato alcuni partecipanti ad una fiera, tra cui alcuni minori, mostrando anche i genitali. Un cittadino marocchino di 37 anni, O.B., è stato denunciato dalla Polizia locale di Lamezia Terme che l’ha salvato da un probabile linciaggio visto che in molti si stavano avventando contro di lui.

Il fatto è successo nella serata di ieri alla fiera di San Biagio nel quartiere Sambiase di Lamezia. L’uomo ha iniziato a infastidire alcuni partecipanti.

Sul posto sono giunti gli agenti della Polizia locale, allertati da numerose telefonate, che con difficoltà, vista la calca che si era creata, hanno prelevato l’uomo per portarlo al Comando.

Una volta identificato il marocchino è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico aggravati dallo stato di ubriachezza.

Fonte: qui

Fact checking