CENTINAIA DI MORTI DOPO IL FORTE SISMA E LO TSUNAMI IN INDONESIA

Centinaia di persone sono rimaste uccise dal forte terremoto di magnitudo 7.5 e dallo tsunami che hanno investito l’isola Sulawesi, nel centro dell’Indonesia. Le immagini scattate nella città di Palu mostrano alcune delle vittime nei pressi della spiaggia all’indomani delle onde di tsunami alte fino a 1,5 metri. Recuperati già quasi 400 cadaveri. Preoccupazione per la sorte dei partecipanti a un festival sulla spiaggia: sarebbero centinaia i dispersi.

Finora, tutte le vittime sono state accertate nella città di Palu, all’indomani delle onde alte un metro e mezzo che hanno travolto la citta’ di 350mila abitanti nell’isola di Sulawesi, nella parte centrale dell’Indonesia.

“Ci sono numerose strutture mediche a Palu. Ma solo in questo ospedale abbiamo decine di morti, 12 persone che devono essere operate per fratture e nove persone con traumi cranici”, ha detto Komang Adi Sujendra, che è anche il direttore provinciale dell’Associazione dei medici indonesiani, in un video di tre minuti registrato e pubblicato nella notte sull’account Twitter dell’associazione.

Nel video, Komang spiega che la fornitura di corrente elettrica e acqua è interrotta dal momento del disastro, il che ostacola il compito dei medici. “Abbiamo bisogno di tende, medicine, personale medico, coperte e molte altre cose. Spero che possiate aiutarci, in modo da dare alle vittime tutto l’aiuto di cui hanno bisogno”, ha detto Komang.

Fonte: qui

Il video