IMMIGRATO AGGREDISCE CARABINIERE DOPO IL TENTATIVO DI FURTO: DOVEVA ESSERE ESPULSO NEL 2017

Un immigrato senza fissa dimora, a Napoli, ha tentato il furto a danni di un anziano turista tedesco con la complicità di un compare, anch’egli straniero.

Il borseggio, non andato a buon fine, in piazza Garibaldi, dove i due loschi figuri sono stati intercettati da una volante di pattuglia dei carabinieri partenopei, impegnata a controllare il territorio.

Come riporta NapoliToday, il primo immigrato ha braccato la sua preda in strada, urtandolo in modo che il suo complice gli sfilasse il cellulare dalla tasca dei pantaloni.”Peccato” che il suo tentativo sia andato male, visto che il teutonico in visita al capoluogo campano aveva saggiamente legato il suo smartphone alla cintura con una catenina.

La scena è stata notata dagli uomini dell’Arma che sono intervenuti prontamente: ne è nata una colluttazione nella quale uno dei carabinieri ha riportato lievi ferite. I militari li hanno arrestati per tentato furto aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e violazione alle norme sull’immigrazione.

E qui gli inquirenti hanno scoperto che uno dei due malviventi, che nel 2017 aveva subito la procedura per l’espulsione dall’Italia, era stato arrestato diverse volte in precedenza e in tutte le occasioni aveva fornito generalità diverse: l’immigrato ha precedenti per droga, violenza privata, furto e reati contro il patrimonio.

Fonte: qui