BERGAMO, UDITI DUE FORTI BOATI: SUI SOCIAL SI SCATENA LA PAURA

Due boati improvvisi a Rho e in tutto il Rhodense hanno fatto tremare a distanza di pochi secondi le finestre alle 11.15 di questa mattina, 22 marzo. Le segnalazioni sono arrivate da tutta Lombardia, tanto da intasare i centralini del 118 e delle forze dell’ordine.

L’ipotsi, confermata, è che si tratta di due aerei (caccia) che hanno infranto il muro del suono.

Si parla di “muro del suono” perché la resistenza dell’aria aumenta sempre di più con l’aumentare della velocità dell’aereo, e diventa elevatissima (quasi una barriera fisica) quando la velocità si approssima a Mach 1 (1200 km/h al livello del mare, 1050 km/h a 1100 metri di quota): in quel momento le molecole d’aria non fanno più in tempo a spostarsi per lasciare spazio all’aereo e vengono urtate, provocando il famoso fenomeno del “bang” sonico.

I sospetti ricadono sul volo AF671A della Airfrance che era in volo verso Parigi. Durante la fase di sorvolo della Valle d’Aosta, il velivolo ha compiuto una manovra non prevista. Per questo l’Aeronautica Militare ha fatto partire due Eurofighter per intercettare il volo francese. I Jet, partiti dalla base di Istrana vicino a Treviso, per raggiungere l’area hanno accelerato fino a Mach 1 rompendo il muro del suono a bassa quota.

Fonte: qui

Boom sonico jet video