MILANO, MAROCCHINO UBRIACO SI METTE A NUOTARE NUDO NEL NAVIGLIO PAVESE

Nudo nei navigli. Stava così un marocchino, per di più completamente ubriaco, a Milano. I carabinieri della pattuglia mobile di zona di Porta Magenta se lo sono trovati davanti, in presa diretta, mentre a nuoto risaliva il Naviglio Pavese. Erano le due e quaranta della notte tra venerdì e sabato.

Diverse persone si erano frattanto radunate per vedere il marocchino che nuotava ed erano anche partite le chiamate al numero di emergenza 112, che non si sono rivelate necessarie visto appunto il transito casuale della pattuglia sull’Alzaia, più o meno all’altezza del recente complesso immobiliare tra via Magolfa e il Naviglio. L’uomo è stato bloccato: è un marocchino di 21 anni, in quel momento preda dell’effetto dell’alcol.

La nuotata nel Naviglio era solo la ciliegina sulla torta di una serie di azioni ben più pericolose che lo hanno portato all’arresto per danneggiamento aggravato. Il 21enne aveva infatti sfondato una vetrina di un negozio lungo il Naviglio, poi aveva preso una bicicletta del bike sharing e l’aveva gettata in acqua e aveva fatto lo stesso con un cassonetto dell’Amsa.

Infine il marocchino – ancora in preda ai fumi dell’alcol – aveva deciso di spogliarsi e tuffarsi a sua volta per compiere la traversata a nuoto. Ed è in quel mentre che i carabinieri lo hanno sorpreso.

Fonte: qui

Fact checking