IL CANCRO UCCIDE IN 8 MESI UN 16ENNE: LE ULTIME COMMOVENTI PAROLE

Mateo Hoxha, sedicenne iscritto al secondo anno del liceo delle scienze applicate del Levi di Montebelluna, non ce l’ha fatta e l’altra sera, attorno alle 18.30, il suo cuore ha smesso di battere all’ospedale di Castelfranco.

Un tumore, che gli era stato diagnosticato nello scorso aprile, se lo è portato via in pochi mesi. Lui era convinto che in due anni tutto sarebbe tornato a posto. Ma non è stato così.

Eppure, è stato un leone. In una penna, regalata a inizio anno ai compagni di classe, aveva inciso la scritta: Non basta sembrare un leone, bisogna esserlo”.

«Era un ragazzo dalla forte personalità – ricorda un coetaneo – Lottava per tutto. E quando si è ammalato agli amici diceva sempre che stava bene perché non voleva preoccuparli».

Fonte: qui