DANIMARCA, “PROFUGHI” CURDI AGGREDISCONO UN MINISTRO AL GRIDO: “NO ALLE ESPULSIONI”

Il ministro danese Inger Støjberg costretta alla fuga dagli immigrati curdi che era andata ad incontrare al campo profughi di Sjælsmark. Il ministro di Cerntrodestra, nota per le sue posizioni anti-invasione, è stata immediatamente circondata da una quarantina di esaltati che hanno iniziato ad insultarla, costringendola a  cercare rifugio in auto, mentre le guardie tenevano a bada la folla di “risorse”.

Una cura irachena si è addirittura scagliata sul cofano della macchina e per un pelo non è finita sotto le ruote, tra lo sgomento dei poliziotti.

Il video, in Italia, è stato divulgato dal Corriere della sera, con fonte Yourepoter che ha però preso una solenne cantonata. la didascalia riporta difatti: “La ministra dell’Integrazione e degli Affari sociali della Danimarca Manu Sareen è stata oggetto della contestazione di alcuni migranti mentre era in visita a un campo profughi nel suo Paese. È dovuta scappare via in auto”.

Peccato che Manu Sareen, però, sia un uomo, ironia della sorte Ministro dell’Uguaglianza Gender. Ora, va bene che per la Sinistra il sesso è un optional, però…

Fonte: qui

Il ministro Manu Saren

Il video, clicca qui se non visualizzi