VIOLENTANO E UCCIDONO UNA RAGAZZA: “ERA UN SACRIFICIO PER SATANA”. ARRESTATI DUE ADOLESCENTI

Uccidono una ragazza come vittima sacrificale a Satana e vengono accusati di omicidio.

Dopo la morte di una teenager americana, residente a Houston due migranti illegali provenienti da El Salvador, Miguel

Angel Alvarez-Flores, 22 anni, detto “Diabolico”, e di Diego Alexan Hernandez-Rivera, 18, sono finiti in tribunale.

Entrambe i ragazzi appartengono alla banda satanista MS-13. Secondo i giudici i ragazzi avrebbero prima rapito l’adolescente, poi l’avrebbero stuprata e infine uccisa.

Processati con l’accusa di sequestro di persona aggravato e omicidio, ora rischiano una lunga detenzione. 

Ad incastrare i ragazzi sarebbe stata una 14enne, vittima anche lei delle violenze che però è riuscita a fuggire prima di essere ammazzata.

L’adolescente ha testimoniato in aula davanti agli aguzzini dicendo di averli conosciuti la sera dell’aggressione e che uno di loro aveva tatuato sulla gamba l’immagine di Satana: «La Bestia non gradiva un’offerta materiale», ha precisato la ragazza, come riporta il Daily Mail, «Voleva un’anima».

Fonte: qui