“CI RILASSIAMO CON IL RUMORE DEL PHON”: LA NUOVA (ONEROSA) OSSESSIONE DEL GIOVANI…

Non può essere considerata un’ossessione, probabilmente è solo una nuova dipendenza che non è da telefoni, televisori, smartphone o tablet ma più semplicemente da phon, l’asciugacapelli.

È una dipendenza che, come riporta Dagospia, accomuna diversi giovani che raccontano il loro modo di rilassarsi attraverso il suono e il rumore del phon.

Molti lo utilizzano per addormentarsi, altri per studiare e concentrarsi meglio ma i commenti che si leggono sotto i video pubblicati su Youtube – che riprendono un phon in funzione per oltre 60 minuti – sono quasi incredibili.

Nei filmati l’immagine è fissa sull’elettrodomestico, l’audio è uguale per tutti, un qualcosa che fa dimenticare lo stress e rilassa: “Purtroppo questa passione consuma anche tanta corrente, così ho deciso di registrare il suono per un’ora per me, e per tutti quelli che capiscono di cosa sto parlando”.

La psicologa e psicoterapeuta Ivana Siena, fondatrice e direttrice del Centro di psicoterapia familiare, presente a Pescara e a San Severo, in provincia di Foggia, assicura che sono diversi i pazienti che si rilassano attraverso l’utilizzo del phon: “Nella mia attività clinica ho riscontrato più volte la tendenza all’utilizzo di utensili casalinghi, soprattutto asciugacapelli ma anche ventilatori o stufette elettriche, per indurre uno stato di maggiore rilassamento.

Quattro anni fa il primo caso, una paziente di 27 anni, lavoro precario, famiglia problematica, la notte si coccolava con il phon acceso sotto le coperte. Per ore”.

Sul sito Psicologia- diagnosi.it molti utenti si sono sfogati sull’argomento: “Anch’io adoro passare tempo col phon acceso, mi dà quel senso di pace e di benessere e mi rilassa moltissimo”, scrive Enry.

“Molte volte per dormire uso il rumore del phon ma al contrario di queste persone uso le registrazioni su Youtube, mi metto le cuffie per non disturbare la mia fidanzata e dormo come nessuno mai”, fa sapere Salvatore.

È stata creata anche una pagina Facebook che si chiama Rumore del phon e conta 3.163 persone.

Sono molte, però, le foto delle lenzuola bruciate per chi tiene il getto caldo sotto le coperte, con immaginabili scottature anche sul corpo di chi fa un uso così sconsiderato dell’asciugacapelli a letto.

E così spopolano i video e scatta la giornata ideale: doccia calda, cenetta al volo e via sotto le coperte con l’mp3 alle orecchie e il mitico rumore in esecuzione ininterrotta.

Fonte: Qui